La Storia

La nostra scuola appartiene all’Istituto Marcelline, nato dalla passione educativa di un sacerdote milanese, il Beato Luigi Biraghi, che a metà dell’Ottocento volle fondare un istituto religioso che educasse i giovani ai valori evangelici, attraverso la cultura e una stretta condivisione di vita in uno stile familiare.
Come protettrice per il nascente istituto scelse Santa Marcellina, vergine consacrata e sorella del Vescovo milanese Sant’Ambrogio, che, rimasta orfana con i due fratelli più piccoli, li educò ad un’autentica vita cristiana.
La passione per l’educazione alla vita e alla fede, l’amore per una cultura autenticamente evangelica, uno stile relazionale caldo e accogliente caratterizzano le realtà di servizio animate dalle suore Marcelline in diverse parti del mondo.

Per ricordare con un gesto concreto di attenzione ai bambini e ai giovani il cinquantesimo della morte del loro Fondatore, le Suore Marcelline nel 1929, pensarono di aprire una Scuola per l’infanzia in Piazza Caserta, zona allora periferica di Milano, in cui urgente si presentava il servizio formativo e di istruzione.
Si è voluto in questo modo dare continuità alla passione educativa del Beato Luigi Biraghi, uomo di grande cultura, deciso a curare i “guasti della società” con l’ educazione e l’istruzione trasmessa seguendo il “metodo benedetto” della “incarnazione” che mira ad educare “non con un gran numero di precetti”, ma con la testimonianza di vita, formando persone dallo spirito aperto, capaci di simpatizzare con il proprio tempo, promovendo solide identità con competenze professionali e una cultura aperta ai valori umani, civili e cristiani.
La costruzione dell’edificio si protrae per due anni e nel 1931 le Suore aprono ufficialmente la scuola, accogliendo i bambini con i quali già avevano costruito un rapporto di amicizia perché l’Istituto delle Marcelline era l’unico punto di incontro e di aggregazione del quartiere.
Per rispondere ai bisogni delle famiglie con entrambi i genitori impegnati nel lavoro, alcuni anni dopo, venne aperto un doposcuola in cui i bambini che frequentavano la vicina scuola elementare “Locatelli” potessero fermarsi sia per la mensa, sia per lo svolgimento dei compiti. Da questa attenzione ai bisogni del quartiere, di accoglienza di ragazzi in età scolare e di adolescenti con alcune problematiche relazionali, nasce nel 1998 il Centro di Aggregazione Giovanile “Marcelline”.

Nel pieno rispetto degli standards richiesti dalle vigenti norme, esso vive della bella intuizione biraghiana che mira ad educare favorendo lo spirito di famiglia, una affettuosa e calda accoglienza e creando un clima di ascolto e di amicizia tra educatori e minori. Esso svolge la sua attività, in spazi separati ed autonomi rispetto alla scuola per l’infanzia, in stretta collaborazione con la vicina scuola primaria “Locatelli” e la scuola secondaria di primo grado “Tommaseo”, affiancando laboratori di natura creativa, espressiva e di carattere sportivo.